La Blockchain cambierà la società… e sarà una fortuna!

Ultimamente si parla molto di Blockchain o meglio di “Cryptovalute”, ma quanti di noi conoscono veramente questa tecnologia? Quanti sono andati oltre all’aspetto speculativo, anche mediatico, per comprenderne a fondo le sue origini e le potenzialità? Soffermarsi solo sull’aspetto monetario rischia di farci perdere di vista il vero potenziale e la rivoluzione sociale che potrebbe innescare questa innovazione tecnologica, facendoci trovare impreparati quando, nella società di domani, ci troveremo inevitabilmente a fare i conti con Wallet, Smart Contracts e Gas fees. Ciò che è necessario comprendere, ancora prima degli aspetti tecnologici, è il “pensiero filosofico”, la visione di una società diversa che si cela alle origini di questa tecnologia.

La prima Blockchain nata, quella del Bitcoin, nasce infatti a ridosso degli anni 2008, in piena crisi finanziaria mondiale, quando il fallimento della Lehman Brothers palesò al mondo la fragilità di un sistema economico-finanziario centralizzato e di quanto pericoloso fosse per la società riporre un grande potere nelle mani di poche persone.

In una società basata principalmente su dinamiche economiche, risultò drammaticamente chiaro come un simile fallimento potesse mettere in crisi il modello sociale stesso, con un impatto devastante sulle vite delle persone, specialmente su quelle delle fasce più deboli. Fu così che sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, verosimilmente un gruppo di filosofi, matematici, studiosi di crittografia ed informatici ideò un sistema in grado di rappresentare un’alternativa ai sistemi centralizzati di trasferimento del valore, un sistema che attraverso una moneta digitale permettesse alle persone e alle aziende, di effettuare transazioni finanziarie indipendenti dai circuiti tradizionali, un sistema le cui caratteristiche intrinseche fossero completamente in antitesi rispetto ai sistemi centrali e cioè: Sicuro, Decentralizzato, Trasparente ed Indipendente.

Un sistema Sicuro, Decentralizzato, Trasparente ed Indipendente

Nasce così, nel 2008, una delle rivoluzioni tecnologiche più importanti degli ultimi decenni, al pari di Internet, per le quali esiste un prima ed un dopo. Come tutte le grandi innovazioni si presenta agli inizi in modo abbastanza effimero, non ne viene immediatamente compreso il potenziale, ma già pochi anni dopo questa tecnologia inizia ad essere molto utilizzata nell’ambito videogames per comprare e vendere abilità. Questa applicazione concreta all’interno dei “mondi digitali” rappresentati dai videogames, che spesso ricostruiscono nei giochi dinamiche sociali tradizionali, rende chiaro a molti che questa tecnologia potrebbe davvero rivoluzionare la società futura. Il Bitcoin, la Cryptovaluta legata alla prima Blockchain passa così da pochi centesimi di dollaro del 2009 a valere oltre 60.000 dollari nel corso del 2021.

E così, a pochi anni della nascita della prima blockchain della storia ed il proliferare di altre di prima generazione, questa tecnologia evolve ulteriormente dando origine alle “Blockchian di Seconda Generazione” che, oltre a gestire semplici transazioni, permettono la realizzazione di “Smart Contracts”, contratti digitali intelligenti attraverso i quali diversi soggetti possono stabilire accordi e delegare a questa infrastruttura la loro esecuzione, dove la tecnologia in modo assolutamente imparziale (poiché incorruttibile ed immodificabile) garantisce le parti sempre secondo gli stessi principi di Sicurezza, Decentralizzazione, Trasparenza ed Indipendenza.

Ciò che possiamo fare oggi è seguire questa evoluzione e approfittare delle opportunità che ci offrirà nel corso della sua evoluzione, per cavalcare l’onda di questo nuovo mare e non rimanere spettatori passivi di un mondo e di una società che sta cambiando

Per la prima volta nella storia moderna nasce un sistema tecnologico non gestito da un’entità centrale ma dall’interna comunità di soggetti (nodi), che liberamente e democraticamente vi partecipano, un sistema che permette ai cittadini ed aziende di tutto il mondo di trasferire valore e stipulare contratti a basso costo ed altissima garanzia. Sono proprio le blockchain di seconda generazione che fanno esplodere il mondo della Finanza Decentralizzata (DeFi), un ecosistema che attraverso Smart Contracts eroga servizi finanziari come prestiti, investimenti e servizi di pagamento, fino a pochi anni possibili solo attraverso i circuiti bancari tradizionali. Ecco perché parlare semplicemente di cryptovalute e speculazione senza capire profondamente la portata di questa innovazione, rischia di farci rimanere un passo indietro, soprattutto nel mondo del business. L’impatto sociale di questa tecnologia è ormai noto anche ai potenti del mondo che inizieranno inevitabilmente a mettere in atto tentativi di regolamentazione di questo ecosistema. Sarà questo un momento decisivo della sua evoluzione.

Regolamentare un sistema significa implicitamente riconoscerlo ed accettarlo e seppur in un primo momento questo possa apparire come una sconfitta per la comunità tecnologica che lo ha supportato fin dagli albori, rappresenta in realtà una grande opportunità di crescita che potrebbe portare velocemente ad un’adozione di massa. Questa tecnologia è talmente rivoluzionaria che immaginare adesso la quantità e tipologia di servizi che abiliterà nel prossimo futuro è tutt’altro che banale, sarebbe un po’ come aver immaginato agli albori di Internet la nascita dell’e-Commerce e dei social network, ma non è difficile scorgere un prossimo prossimo futuro dove sarà sempre più comune scambiare valore attraverso questi sistemi alternativi più veloci ed economici di quelli tradizionali, sottoscrivere smart contract per attivare ad esempio una fornitura elettrica, oppure ricercare offerte di finanziamento maggiormente competitive nell’ecosistema della DeFi, dove privati cittadini mettono a disposizione la propria liquidità per finanziare un ecosistema socialmente più equo nella distribuzione ed accesso alla ricchezza.

About Author /

Direttore tecnico e Blockchain specialist / Basis Information Technology

1 Comment

  • Gaetano
    1 anno ago Reply

    complimenti per la chiarezza, finalmente ho chiaro il concetto.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search